Condividi:


Genova, mareggiata e bufera di vento: notte di paura in città

di Redazione

Oltre cento interventi per alberi caduti e rami pericolanti. A Sturla e Voltri il mare allaga le strade. San Fruttuoso sott'acqua per un tubo rotto

Notte di paura a Genova e provincia per la mareggiata e la bufera di vento che ha fatto registrare raffiche sino a quasi cento chilometri orari. In corso Sardegna a San Fruttuoso la rottura di un tubo alle quattro della notte ha allagato per ore il tratto fra piazza Giusti e i tunnel per corso Torino dove sono intervenuti gli uomini della protezione civile del Comune: l'acqua è ora delfluita, ma i locali della zona contano i danni.

Oltre cento gli interventi dei pompieri per caduta di albeti e rami in ogni zona, battute dal vento soprattutto le alture, dalla Valpolcevera alla Valbisagno. 

A Voltri, in via d'Albertis, e a Sturla, in in via del Tritone, nei pressi del depuratore, le onde della mareggiata hanno invaso le strade. L'acqua ha invaso anche parte del borgo di Boccadasse. La forza del mare, che ha creato onde alte sino a sette metri, è ora in  attenuazione, come l'ondata di maltempo: alle dieci infatti l'allerta da arancione diventerà gialla e tale resterà per solo due ore.

La cronaca degli interventi della notte dei pompieri è incalzante: alberi sono caduti anche in autostrada, in A7, sulla Genova Milano. Altre piante abbattute dalle raffiche nella zona del Righi, sulle alture di Molassana ma anche in centro città, in corso Mentana (nella foto), a Carignano. Decine di interventi per cadute o tegole e vasi pericolanti, tendoni strappati.

Il vento ha anche strappato la tenda delle piscine di Albaro, una zona dove gli interventi per caduta di rami e alberi sono stati molteplici.  Le raffiche hanno distrutto anche sette semafori: molte le zone in cui rimasti fuori uso, soprattutto in zona Foce.

Gli anemometri hanno registrato la raffica più forte a Campomorone e a Scarpino, dove il vento ha raggiunto quasi i 100 kh/h.

Nella Riviera di Levante stessa situazione con numerosi interventi dei pompieri di Chiavari per caduta o alberi pericolanti. Un ramo di grosse dimensioni è caduto in via Parma, la strada per Rivarola. A Riva Trigoso un palo della luce è caduto su due auto posteggiate.