Genova: Manelli Impresa gestirà i lavori di ammodernamento del Parco Fuori Muro

di Carlotta Nicoletti

1 min, 34 sec

L’importo dei lavori di competenza di Manelli Impresa è pari a Euro 24,0 milioni, corrispondente al 78,28% dell’appalto

Genova: Manelli Impresa gestirà i lavori di ammodernamento del Parco Fuori Muro

 

 Manelli Impresa S.p.A., primario player nel settore delle costruzioni generali, a capo di un gruppo attivo nell’esecuzione di appalti infrastrutturali e di opere edili nazionali e internazionali, ha ottenuto l’aggiudicazione di una nuova commessa da RFI – Rete Ferroviaria Italiana. L’importo dei lavori di competenza di Manelli Impresa è pari a Euro 24,0 milioni, corrispondente al 78,28% dell’appalto. Il progetto Parco Fuori Muro porterà a un porto di Genova più efficiente per opera di un sistema ferroviario automatizzato che migliorerà la gestione del traffico merci. Grazie all’automazione del Parco Fuori Muro, il porto di Genova avrà un sistema ferroviario più moderno e performante per il trasporto merci. L’intervento rappresenta un ulteriore tassello del piano di potenziamento e ammodernamento delle infrastrutture ferroviarie che interessano il porto di Genova nel suo complesso.

“Siamo felici di poter gestire un altro progetto in ambito ferroviario/intermodale, nel quale Manelli Impresa esprime ormai una specializzazione molto verticale” ha dichiarato Orazio Privitera, Direttore Gare del Gruppo Manelli. “La messa a disposizione delle nostre tecnologie sostenibili e di soluzioni tecniche innovative e performanti capaci di apportare delle migliorie notevoli sia al cantiere sia all’intervento è stata fondamentale per l’ottenimento dell’aggiudicazione.”

La commessa aggiudicata riguarda la progettazione esecutiva e l’esecuzione in appalto multidisciplinare dei lavori di adeguamento del Parco Fuori Muro nel Bacino portuale di Genova Sampierdarena. L’intervento, la cui durata stimata è di 24 mesi, prevede la realizzazione di 7 binari lunghi 750 metri che andranno a sostituire quello che è l’attuale scalo merci, composto da un numero maggiore di binari ma ormai obsoleti e non adatti agli standard. I nuovi binari, al contrario di quelli esistenti, saranno adatti al passaggio e alla sosta di treni completi a modulo europeo.

© Telenord Srl
P.IVA e CF: 00945590107
ISC. REA - GE: 229501
Sede Legale: Via XX Settembre 41/3
16121 GENOVA
PEC: contabilita@pec.telenord.it
Capitale sociale: 343.598,42 euro i.v.
pubtelenord@telenord.it
Tel. 010 5532701
Informativa della privacy
Gestisci consenso
Scarica l'App di Telenord
Tutti i diritti riservati, vietata la copia anche parziale dei contenuti