Genova, infrange una cabina telefonica e aggredisce i poliziotti: arrestato

di Redazione

In piazza Montano a Sampierdarena un 19enne ecuadoriano ha compiuto il gesto inspiegabile armato di una grossa tenaglia d'acciaio

Genova, infrange una cabina telefonica e aggredisce i poliziotti: arrestato

Ha infranto il vetro di una cabina telefonica prima di aggredire i poliziotti. È successo ieri sera in piazza Montano nel quartiere di Sampierdarena a Genova. Un 19enne ecuadoriano, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona, è stato arrestato dalla polizia per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per danneggiamento. 

Il ragazzo era stato segnalato da alcuni cittadini mentre stava infrangendo i vetri di una cabina telefonica di piazza Montano con una grossa tenaglia d’acciaio. Una pattuglia è intervenuta sul posto e ha tentato di calmare il giovane. il 19enne, però, si è dimostrato violento tanto da provocare a due di loro lesioni giudicate guaribili in due giorni.