Genova, il questore: "Più controlli nelle giornate rosse, ma con intelligenza"

di Redazione

Vincenzo Ciarambino: "Useremo il buon senso e presteremo una attenzione particolare alle persone più fragili, con spirito di collaborazione"

Genova, il questore: "Più controlli nelle giornate rosse, ma con intelligenza"

Controlli rafforzati anche a Genova da domani e per tutte le giornate "rosse" ma saranno fatti, ha assicurato il questore Vincenzo Ciarambino, "cum grano salis". "Useremo il buon senso e presteremo una attenzione particolare alle persone più fragili, con spirito di collaborazione". Più pattuglie anche ai caselli autostradali ma sempre con lo spirito della comprensione.

Il questore ha poi fatto un bilancio dell'andamento della criminalità a Genova e provincia nell'anno della pandemia. Nel 2020 si è registrato un calo del 20% dei reati in generale. Ad aumentare sono stati i reati di genere: quattro femminicidi nell'anno che sta per concludersi mentre nel 2019 non si era avuto nessun caso. Aumentano anche leggermente i maltrattamenti in città (+17%) mentre scendono gli atti persecutori (- 26% in provincia e - 21% in città). A fronte di questi numeri sono aumentati gli avvisi orali del questore per stalking (da 20 a 39) e per violenza domestica (da 12 a 18). Furti, furti in abitazione, estorsioni e danneggiamento hanno registrato un calo anche per effetto della pandemia, mentre si è registrato un leggero aumento delle rapine. Anche il contrasto agli stupefacenti ha visto un calo, anche per il Coronavirus. "Occorrono però strumenti normativi diversi per un contrasto ancora più efficace".