Condividi:


Genova, il Partito Comunista Italiano presenterà una propria lista alle Comunali 2022

di Marco Innocenti

"Il nostro simbolo sarà ben visibile sulla scheda elettorale, senza nasconderlo sotto inutili alleanze"

Falce e martello torneranno sulla scheda elettorale alle prossime elezioni comunali per la corsa alla poltrona di sindaco di Genova. Lo ha annunciato lo stesso partito che, recentemente, ha riaperto una sede in città, nel quartiere di Certosa. "Da troppo tempo il nostro partito non è presente a Palazzo Tursi - ha annunciato - e se ne vedono i risultati. Il centro-sinistra e il centro-destra mancano di una proposta concreta per il futuro di Genova, mancano di un piano industriale in favore dei lavoratori, di un piano sanitario in favore dei cittadini e di un piano ambientale e culturale.Attuando solo retorica ed interessi privati".

"Partendo da questi temi, proporremo ai genovesi un programma e un progetto concreto e realizzabile, come nella storia del Partito Comunista Italiano, la nostra proposta sarà la via intermedia e di transizione verso politiche socialiste. Il nostro programma parte dai comitati cittadini, che contribuiscono in maniera fondamentale all'arricchimento del progetto per una Genova diversa con un vero futuro. Ci rivolgiamo alle forze comuniste, non movimentiste, per confrontarci sui programmi, privi di slogan ma ricchi di contenuti e proposte realizzabili per la nostra città. Il nostro simbolo sarà ben visibile sulla scheda elettorale, senza nasconderlo sotto qualche inutile alleanza o nome. Il PCI torna per rappresentare la Sinistra a Genova, in modo chiaro e concreto, come Noi".