Genova, fermato con due litri di droga dello stupro: arrestato

di Alessandro Bacci

In manette è finito un ingegnere di 44 anni che si stava imbarcando su uno yacht, si è giustificato: "È un prodotto che serve per pulire l'attrezzatura"

Genova, fermato con due litri di droga dello stupro: arrestato

Stava per imbarcarsi a bordo di un maxi yacht ormeggiato a Genova, in partenza per una crociera, con due litri di droga dello stupro. Ma la squadra mobile lo ha arrestato. In manette è finito un ingegnere di 44 anni, di origini neozelandesi. L'uomo faceva parte dell'equipaggio come addetto alla gestione della strumentazione tecnologica. Dopo l'arresto è stato licenziato. La droga, due flaconi di Gbl, era arrivata a Genova dall'Olanda. Gli agenti lo hanno fermato mentre prendeva la sostanza da un corriere.

"È un prodotto che serve per pulire l'attrezzatura" ha provato a spiegare l'ingegnere. Secondo gli inquirenti, però, è probabile che l'uomo la usasse per festini. Indagini sono in corso per capire come sia stata acquistata la droga. La sostanza, inodore e incolore, viene usata per fare perdere i freni inibitori a chi la ingerisce.