Genova, entra in Questura per una denuncia ma viene riconosciuto: partecipò al rave sul Monte Moro

di Alessandro Bacci

Il giovane riconosciuto da alcuni poliziotti. Sul suo cellulare trovati foto e video mentre insultava gli agenti durante il party clandestino

Genova, entra in Questura per una denuncia ma viene riconosciuto: partecipò al rave sul Monte Moro

Si presenta in questura per denunciare una rapina subita ma viene riconosciuto per avere partecipato al rave party sul Monte Moro di pochi giorni fa. Protagonista dell'episodio un 20 enne romeno, denunciato per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale e sanzionanto per non aver rispettato la normativa anticovid. Il ragazzo stava aspettando il proprio turno in questura ma alcuni poliziotti delle volanti lo hanno riconosciuto come uno dei partecipanti del "rave party".

Il giovane si era distinto per via del suo comportamento oltraggioso durante l'intervento di alcuni poliziotti, ma era riuscito a fuggire prima di essere stato identificato. A dare la conferma del suo riconoscimento, sono state alcune foto e video trovate nel suo cellulare, che lo immortalavano mentre partecipava alla festa e insultava i poliziotti, indirizzando a loro gesti volgari. Il 20 enne è stato denunciato e sanzionato.