Condividi:


Genova, decine di alberi tagliati da Aster: "Operazioni necessarie"

di Gregorio Spigno

Il presidente del municipio Centro-Est, Andrea Carratù, ha aggiunto: "Non si commetteranno più gli stessi errori"

Nei giorni scorsi, in particolar modo sui social network, sono esplose alcune polemiche relative al taglio di alberi nel centro cittadino. Carignano e Castelletto i quartieri maggiormente interessati, zone di competenza del municipio Centro-Est, amministrate dal presidente Andrea Carratù.

"Gli alberi hanno un loro ciclo vitale. Chiaramente dopo tanti anni vanno sostituiti. Quando viene fatto, è perché occorre farlo: nel nostro municipio è accaduto anche in piena estate, quando non c'era vento. Una volta ci siamo preoccupati parecchio in Castelletto, in una giornata di agosto, quando venne giù un albero. Per fortuna non passava nessuno, perché se no sarebbe stato un danno davvero grave".

"Aster, nei controlli che effettua quotidianamente anche in base alle segnalazioni dei suoi tecnici, decide che occorre abbattere con l'avvallo del verde comunale. Non è mai una cosa gradita a nessuno, ma bisogna farlo. Aster non prende più soldi se taglia più alberi, ha un budget destinato. Anzi, per loro diventa un problema pensare alle sostituzioni, che vanno effettuate nei modi e nei tempi giusti. Non tutti gli alberi che vengono tagliati devono essere sostituiti, perché le piante a volte soffrono proprio per la poca distanza. Non si commetterà più l'errore di mettere piante con radici che invadono le carreggiate o i marciapiedi".