Ponte Genova San Giorgio, torna il verde alle spalle del cantiere

di Redazione

Gli operai stanno riportando corbezzoli e ginestre sulle colline, intanto il cantiere è tutt'altro che concluso

Ponte Genova San Giorgio, torna il verde alle spalle del cantiere

Il verde sarà uno degli assi portanti del progetto del futuro parco sotto il nuovo ponte Genova San Giorgio ma in attesa che quel piano diventi realtà - al momento si è ancora in una fase di progettazione - gli operai impiegati nel cantiere del viadotto sono intenti a piantare arbusti sui versanti collinari alle estremità del ponte.

"Ginestre, ginepri, corbezzoli - spiega il sindaco di Genova e commissario straordinario per la ricostruzione Marco Bucci con un post su Facebook - sono alcuni degli arbusti piantati sulla spalla di levante del cantiere del ponte Genova San Giorgio, mentre si opera per dismettere e risistemare le aree occupate dalle lavorazioni". La logica di questo intervento prevede la riproposizione di tipologie vegetali già presenti sul territorio. "Nei prossimi giorni la messa a dimora degli arbusti proseguirà anche sulla spalla di ponente", continua Bucci.

Intanto il cantiere del nuovo ponte è tutt'altro che concluso (in occasione dell'inaugurazione si era parlato di novembre come termine).  Tra gli interventi in atto, tra le altre cose, oltre alla risistemazione dei versanti, la gestione dei cumuli e dei piazzali di cantiere, la pulizia e verniciatura di alcune pile, l'allestimento dei binari per i robot della manutenzione e ancora alcuni collaudi sugli impianti interni all'impalcato.