Genova, bufera su prof liceo Pertini per offese su Fb a Jole Santelli

di Redazione

Scuola e ufficio regionale scolastico aprono procedimento disciplinare sul conto della docente Paola Castellaro, già candidata dei M5S: oscurato il suo profilo Facebook

Bufera su Paola Castellaro, attivista del Movimento Cinque Stelle e docente dell Liceo Pertini di Genova che avebbe postato frasi offensive verso il presidente della Regione Calabria Jole Santelli, morta giovedì scorso.

Il Ministero dell'Istruzione, l'ufficio scolastico della Liguria e la scuola hanno immediatamente attivato un approfondimento sul caso.

Facebook ha oscurato subito il suo profilo.

Il deputato della Lega Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, ha annunciato un'interrogazione in Parlamento: "No, non mi basta che il suo profilo facebook sia stato oscurato, nè che il suo partito, il M5S, abbia condannato il gesto ed allontanato questa "signora", già attivista e candidata sia alle comunali che alle pre-selezioni per le europee a Genova. Non mi basta che il liceo statale "Pertini" di Genova, abbia fatto un comunicato stampa di condanna nei confronti della docente Paola Castellaro. Chiedo che il Ministero accerti e verifichi immediatamente le responsabilità e, una volta appurate, applichi sanzioni severe. Oggi stesso depositerò una interrogazione parlamentare al Ministro affinché vengano presi i provvedimenti del caso. Per me chi ricopre il ruolo dell'insegnante, non può permettersi tale condotta, deve dare l'esempio quanto e più di chiunque altro. Chi odia così un avversario politico, al punto di non avere rispetto nemmeno della morte e del dolore che questa ha causato, non può passarla liscia, infanga una intera categoria.
Provvederò a breve infine a depositare una proposta di legge che inserisca la valutazione psico-attitudinale all'insegnamento, non solo in entrata ma anche in itinere. Vogliamo che in classe con i nostri ragazzi non ci siano solo persone che superano quiz a crocette, ma persone per bene, che diano loro un buon esempio".

Questo invece il testo della nota diramata dal dirigente scolastico del liceo Sandro Pertini Alessandro Cavanna:

"Nella giornata odierna sono pervenute a questa istituzione scolastica decine di telefonate e di e-mail di sdegno e di protesta nei confronti di una docente; tale docente, titolare di insegnamento presso questo liceo, sul suo profilo Facebook personale, ha commentato in maniera a dir poco offensiva e denigratoria la scomparsa del Presidente della Giunta Regionale della Calabria, Jole Santelli.
Le rimostranze sono giunte sia dall’interno del Liceo sia dall’esterno. Sul portale web della Scuola un comunicato ha già espresso i contenuti di questa comunicazione.
Il Liceo statale Sandro Pertini prende le distanze da tale esternazione della docente, censurandola duramente e comunicando che ha già avviato tutte le procedure disciplinari previste dalla normativa nei confronti della docente interessata.
Nel corso di questi anni il lavoro, l’impegno e la professionalità del personale docente e ATA hanno reso questo liceo una istituzione scolastica di prim’ordine nel panorama cittadino e regionale e non si consentirà in nessun modo che l’immagine del Liceo statale Sandro Pertini possa essere inficiata da simili comportamenti"