Genoa, Burdisso: "Voglio tornare da ds per portare la squadra in Europa"

di Maria Grazia Barile

L'ex difensore ha iniziato la nuova carriera al Boca Juniors, in rossoblu non aveva potuto disputare l'Europa League per la mancata licenza Uefa

Genoa, Burdisso: "Voglio tornare da ds per portare la squadra in Europa"

A settembre ha conseguito ufficialmente il patentino da direttore sportivo a Coverciano e ora punta a lavorare in Italia. Nicolas Burdisso, ex difensore rossoblu, mette anche il Genoa fra le sue priorità: "Mi piacerebbe andare all'Inter per vincere quella Champions che non ho vinto, alla Roma per vincere lo scudetto, al Genoa per riportarlo in Europa League e al Torino per ridargli quella dignità, quello spirito Toro, che negli ultimi anni sembra aver smarrito. Da direttore sportivo, mi piacerebbe ottenere in questi club i risultati che non ho ottenuto da calciatore". Burdisso aveva raggiunto l'Europa con il Genoa nella stagione 2014/15 ma non aveva potuto disputarla per la mancata licenza Uefa. Al posto dei  rossoblu, andò in Coppa la Sampdoria. 

La sua carriera da ds è iniziata al Boca Juniors, il suo colpo De Rossi resterà negli annali: "Una bella mossa, soprattutto a livello di entusiasmo generato da un campione come lui in Argentina. Ma oltre a Daniele, ho avuto la possibilità di portare altri calciatori importanti, come Salvio dal Benfica e Lisandro Lopez dal Genoa. E anche dei giovani che stanno facendo bene. Poter ricoprire questo ruolo in una società come il Boca è stato pazzesco, un'avventura che mi ha dato tutte le fondamenta per fare questo mestiere".

Burdisso è convinto di poter far bene in questo nuovo ruolo, lo rivela a Tuttomercatoweb: "Ho fatto il ds al Boca e poi ho 20 anni di carriera da calciatore che credo parlino per me. Voglio portare nel mio prossimo club la stessa professionalità e grinta che mi hanno contraddistinto da calciatore".