Furto in diretta: ecco come l'esperta ladra sfila il portafoglio ad un anziano

di Michele Varì

Con il pretesto di chiedere l'elemosina lo deruba: presa

Ladra va rubare mano nella mano con la nipotina di cinque anni con il ciuccio in bocca per impietosire le vittime. La donna si avvicina ad un anziano e con il pretesto di chiedergli qualche spicciolo, lo ferma e gli sfila il portafoglio che l'uomo custodisce nella tasca del piumino.

Le nitide immagini del furto avvenuto alle quattro del pomeriggio dello scorso 17 dicembre in vico Schiaffino, nel centro di Sestri Ponente, sono state riprese da una telecamera di sorveglianza. 
I frames mostrano in modo chiaro la tecnica di furto della donna: l'attimo in cui infila con grande leggerezza la mano nella tasca dell'uomo nascondendola con una lunga sciarpa viola che sfoggia al collo e poi, dopo il furto, si vede quando apre il portafoglio per controllarne il contenuto, il bottino, con sguardo compiaciuto davanti alla nipotina.

Grazie a queste immagini gli agenti della squadra giudiziaria del commissariato di Sestri Ponente diretta dal vice questore Stefano Perria sono riusciti a identificare e denunciare la ladra, una bosniaca di 55 anni residente nella zona, già nota agli investigatori per altri reati dello stesso tipo.

Non solo: le indagini dei poliziotti hanno permesso di accertare che la donna, insieme alla figlia trentenne, addestra all'arte del furto tre bambine della famiglia, di 13, 6 e 9 anni, che hanno commesso nel giro di un mese tre furti in casa di anziani. Per entrare nelle abitazioni le bimbe suonano il campanello e chiedono di avere un bicchiere d'acqua: quindi s'infilano nelle case, arraffano quello che possono e fuggono.