Condividi:


Fiorentina, Iachini riparte dal Genoa: una rivalità nata 25 anni fa

di Alessandro Bacci

Il tecnico ha svolto il primo allenamento con la Viola. Dal Ravenna alla Sampdoria, un nuovo incrocio del destino con i rossoblu

Beppe Iachini torna alla guida della Fiorentina dopo le dimissioni di Cesare Prandelli. Lo ha ufficializzato la società viola in un comunicato. Il tecnico in mattinata ha già diretto l'allenamento della squadra al centro sportivo 'Davide Astori'.

Sulla strada dell'allenatore si presenterà fra dieci giorni il Genoa, il nemico di sempre. Per un curioso scherzo del destino il tecnico farà il suo nuovo esordio al Ferraris, quello stadio che gli ha trasmesso le emozioni più forti in carriera alla guida della Sampdoria.

La rivalità tra Iachini e il Genoa, però, nasce nella stagione 1996/1997. Iachini milita come giocatore nel Ravenna, squadra contro cui il Genoa si gioca la promozione in Serie A. I romagnoli affrontarono quella partita alla morte ottenendo un pareggio per 1-1 che costò la promozione del Grifone. Nel 2004/2005 la storia si ripete. Iachini si trova sulla panchina del Piacenza, e alla penultima di campionato affronta il Genoa lanciato verso il sogno promozione. Per i rossoblu sembra fatta con il vantaggio di Stellone e Rossi ma gli avversari riescono a pareggiare nel finale, con gioia incontenibile di Iachini. L'apice della rivalità arriva nel 2012, quando il tecnico si siede sulla panchina della Sampdoria. Parlando a Bogliasco con alcuni tifosi l'allenatore si lascia andare definendo i rossoblu delle "me..e". In seguito arriveranno le scuse, ma quell'episodio non è mai stato dimenticato dai genoani.

Adesso Iachini dovrà guidare i viola alla rincorsa della salvezza dopo un campionato estremamente complicato. Dieci sfide cruciali per il futuro. La nuova avventura inizierà proprio dal Ferraris e inevitabilmente l'ennesimo confronto tra l'allenatore e il Genoa non potrà essere come una sfida qualsiasi.