Condividi:


Fincantieri, test sierologici sui dipendenti? "Non sono soluzione efficace"

di Redazione

La risposta dell'azienda alle richieste dei sindacati per il personale del Muggiano

"I test sierologici hanno una valenza epidemiologica, ma non diagnostica. Questo concetto è stato espresso anche dalla recente circolare del Ministero della Salute del 9 maggio, che a sua volta riprende una posizione dell'Organizzazione mondiale della Sanità. In un'ottica di costante salvaguardia della salute dei lavoratori, Fincantieri segue quindi con attenzione l'evoluzione e lo sviluppo di questo genere di accertamento, il quale allo stato attuale però non rappresenta ancora una soluzione efficace".

Così Fincantieri risponde a Fiom Cgil della Spezia che in una nota aveva lamentato il 'no' dell'azienda alla richiesta di sierotest e tamponi su base volontaria per i lavoratori dello stabilimento Fincantieri del Muggiano: "Chiediamo che tali misure siano adottate da Fincantieri - si legge nella nota -. Di fronte all'aumento delle presenze in cantiere si devono di conseguenza aumentare i controlli. Siamo consci dei limiti riconosciuti dalla comunità scientifica del sierotest, ma riteniamo che queste indagini, associate alle misure già adottate, possano fornire maggior sicurezza e controllo in questa fase di piena ripresa delle attività".