Ferrero: "La Sampdoria ha l'allenatore, lo annuncerò il 4 luglio"

di Alessandro Bacci

Il presidente: "Dopo Ranieri non si può sbagliare, non sto andando al risparmio. Ho trovato una persona che si adatta alla squadra"

Ferrero: "La Sampdoria ha l'allenatore, lo annuncerò il 4 luglio"

"L'allenatore la Sampdoria già ce l'ha. Non sono un kamikaze come qualcuno può pensare. Non lo annuncio ora per scaramanzia, lo farò il 4 luglio. Dopo Ranieri non si può sbagliare allenatore, non sto andando al risparmio. Ho trovato una persona che si adatta alle caratteristiche dei miei giocatori. È cambiata l'epoca, non posso rifare la squadra". Così il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero annuncia la notizia a Rai GRParlamento.

"I presidenti - ha continuato il patron dei blucerchiati - devono darsi una regolata, altrimenti non c'è mercato. Damsgaard non è in vendita perché voglio arrivare a una valutazione da 30 a 50 milioni, è un talento puro". 

Ferrero ha poi parlato di nazionale: "Il mio auspicio è di arrivare a riprenderci l'Europa. Roberto Mancini, che io conosco, è una persona intelligente, un grande allenatore. ha avuto il coraggio di mettere l'eccellenza giovanile del calcio Italia. Bravo Roberto. Il Belgio? L'Italia ha grandi chance, abbiamo una rosa meravigliosa e Roberto sà di calcio. L'abbraccio tra Mancini e Vialli? "Ho provato un'emozione forte, si vede l'amore per il calcio. L'importante è che l'amore sia rimasto."