Fascia, nell'entroterra di Genova, è il comune più anziano d'Italia

di Redazione

L'età media supera i 66 anni, ma tra pochi mesi dopo 23 anni dall'ultima volta si registrerà la prima nascita

Fascia, nell'entroterra di Genova, è il comune più anziano d'Italia

Fascia, 73 abitanti per nove mesi all'anno, è il Comune più anziano d'Italia con una età media che supera i 66 anni. Il primato è stato decretato dall'Istat. 1120 metri di altezza, anche se il Comune ha sede intorno ai 900 metri, territorio inserito nel parco regionale dell'Antola, un luogo senza insediamenti produttivi. Un posto 'risparmiato' dal covid. Il sindaco del piccolo centro della Val Trebbia, in provincia di Genova, è un 'giovane' di 49 anni che fa l'imprenditore: Marco Gallizia. Il primocittadino, appresa la notizia, replica così: "Siamo il paese più anziano, ma qui si vive proprio bene grazie all'aria pura, all'assenza di inquinamento acustico e ai prodotti della nostra terra da cui nascono cibi sani". E dopo una pausa di riflessione aggiunge: "Io vedo il bicchiere mezzo pieno".

Fascia, che in estate passa da 73 a 1800 abitanti grazie alle seconde case e ai vacanzieri, ha molti cittadini tra gli 80 e i 90 anni, ma in questo anno particolare ha registrato un fatto che porta speranza. Il sindaco lo presenta così. "Si è trasferita una coppia di trentenni per motivi di lavoro, ed è stato davvero un bel segnale", racconta il primo cittadino che da 28 anni fa avanti e indietro con Genova dove lavora. Ma il dato ancora più bello è un altro ed arriverà tra pochi mesi. L'ufficio anagrafe di Fascia registrerà una nascita, la prima dopo 23 anni: "Ci sarà il primo nascituro, è bellissimo e sicuramente appena finirà l'emergenza sanitaria festeggeremo". E per il 2021 il sogno è semplice: "Speriamo che ci sia un'altra nascita. Abbasserebbe l'età media, ma in fondo a noi questo primato non dispiace".