Eroe del Morandi sventa rapina alla vigilia di Natale e perdona i due banditi

di Michele Varì

Il racconto di Diego: "Io li ho messi in fuga, poi sono stati fermati dalla polizia"

Eroe del Morandi sventa rapina alla vigilia di Natale e perdona i due banditi

Il 14 agosto del 2018 a bordo della sua auto solo per pochi metri non fu fra le vittime di ponte Morandi e la con la sua grande e innaturale freddezza sotto il nubifragio contribuì insieme agli agenti della Polstrada a mettere in salvo alcuni automobilisti rimasti paralizzati dalla paura nelle loro vetture sul moncone del ponte. Questa sera, alla vigilia di Natale, Diego Galdo, portuale, genovese di Prà, è sfuggito ad una rapina da parte di due giovani magrebini, in via Camozzini, a Voltri, riuscendo anche a colpire con calci e pugni e mettere in fuga i due aggressori.
Quindi sul posto sono giunti i poliziotti delle volanti che hanno rintracciato e denunciato i rapinatori che hanno evitato l'arresto solo perché era trascorsa la flagranza di reato e risultano incensurati. Non solo: uno dei due banditi è minore e sarà affidato ad una comunità.
A svelare quanto è avvenuto è lo stesso Diego: "Stavo camminando sul marciapiede di via Camozzini alla ricerca degli ultimi regali, ad un certo punto mi ha fermato un giovane magrebino che in francese mi ha chiesto un'indicazione. Io gliel'ho data. Lui con il pretesto di ringraziarmi mi ha dato la mano e stringendomi forte ha cercato di farmi lo sgambetto con una gamba. Poi mi ha sfilato il portafoglio dalla tasca dei pantaloni. A questo punto ho reagito: l'ho colpito con alcuni calci nel basso ventre e lui si è allontanato lasciando cadere il portafoglio, subito dopo si è avvicinato l'altro, che ho afferrato per il bavero e colpito con una testata, ed è scappato anche lui. Quindi è arrivata una pattuglia della polizia, che dopo circa mezz'ora ha rintracciato e fermato i due giovani".
I rapinatori, che avrebbero dichiarato nazionalità diverse, quasi certamente magrebini, sono stati denunciati per la rapina. Un epilogo che quasi dispiace a Diego, da sempre attento alle minoranze e agli immigrati: "Io li ho già perdonati, ma non perché è la vigilia di Natale, ma sono giovani e spero abbiano la possibilità di rifarsi una vita senza bisogno di commettere dei reati"