Condividi:


Emergenza Coronavirus: con Rt sopra 1,5 coprifuoco nazionale dalle 21 o nuovo lockdown

di Redazione

Nonostante le parole di incoraggiamento del premier, siamo sempre più vicini allo scenario che prevede ulteriori misure come coprifuoco e lockdown

"Condivido la crescente preoccupazione per l'aumento dei contagi a cui stiamo assistendo in questi giorni. Siamo ancora dentro la pandemia, dobbiamo tenere l'attenzione altissima".  Lo ha detto oggi il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante il suo intervento al Festival del Lavoro 2020 che ha preso il via questa mattina alle 10.00 in modalità on line sul sito del Festival e sui social network della manifestazione e dei Consulenti del Lavoro.

Nonostante le incoraggianti parole di rassicurazione, Il Governo sta valutando alcune ipotesi e si è dato un termine di 7 o al massimo 10 giorni per verificare l'effetto di tutte le misure restrittive messe in atto fino ad ora sia a livello centrale che locale, dalle ordinanze delle Regioni a quelle dei singoli Comuni
Si stanno gradualmente restringendo i campi di azione dei cittadini, le frequentazioni, la vita sociale, lo sport, la scuola con la didattica on line, coprifuoco nelle zone più a rischio come accade per esempio a Genova o restrizioni negli spostamenti interni alla Regione come in Lombardia: tutte misure cautelative di prevenzione per scongiurare un blocco del sistema sanitario nazionale a causa del sovraffollamento delle strutture di emergenza e di chi ha bisogno di cure ospedaliere. Decisioni non semplici da prendere perchè un nuovo lockdown sarebbe fatale per le piccole e medie imprese, esercizi commerciali e attività artigianali che fino ad oggi sono riuscite a restare miracolosamente a galla.
L'ipotesi potrebbe anche essere quella di bloccare gli spostamenti tra Regioni, far uscire di casa solo chi va al lavoro o a scuola e la chiusura di bar, ristoranti e palestre.