Condividi:


Elezioni regionali, Fabio Tosi (M5S): "Basta al consumo del suolo"

di Redazione

E sul caso Rizzone commenta: "Ha peccato di ingenuità, ma un parlamentare del Movimento non avrebbe dovuto farlo"

"Sono reduce da 5 anni intensi, in cui è successo veramente di tutto; le difficoltà quando si è in minoranza sono tante, anche perchè le proposte che si portano avanti vengono spesso "cassate"dalla maggioranza per partito preso. A dirlo è Fabio Tosi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle nella X legislatura e ora in corsa per il rinnovo nelle elezioni regionali in Liguria di settembre. 

Tra i punti fondamentali del programma giallo-rosso, la difesa del suolo: "Dobbiamo dire basta al consumo del suolo e alla cementificazione, con Ferruccio Sansa stiamo puntando sul rispetto dell'ambiente. Questa strategia passa anche dalla valorizzazione dei parchi naturali della Liguria, come il parco di Portofino, che vorremmo diventasse parco nazionale. Si tratta di una risosrsa preziosa non solo dal punto di vista ambientale, ma anche turistico: "Basti pensare che poco più a Levante, nel parco delle Cinque Terre, che è già una riserva di interse nazionale, porta un indotto di 20 milioni di euro". 

Sempre a proposito del turismo in Liguria e della sua valorizzazione, Tosi ritiene che la strategia della giunta uscente non sia stata efficente: "Ovviamente bisogna tener conto che stiamo affrontando un periodo difficilissimo per il settore, tra l'emergenza covid e il crollo del Morandi, ma comunque i mezzi per cercare di risollevarsi non sono stati all'altezza: va bene l'app di promozione turistica, ma da sola non basta". 

Per quanto riguarda il "caso Rizzone", il deputato del Movimento che ha ottenuto i 600 euro del bonus Covid, Tosi ha commentato: "Anche se non si tratta di un fatto illegale, per un eletto, in particolare un eletto del Movimento, non doveva incappare in un'ingenuità del genere. Conosco Marco da anni, è una persona preparata e credo che abbia peccato di ingenuità".