Condividi:


Droga dalla Colombia a Genova, condanne per oltre 100 anni di carcere per 11 persone

di Alessandro Bacci

la pena più alta, 20 anni, al capo dell'organizzazione criminale che in pochi mesi avrebbe messo insieme oltre 200 mila euro

Oltre 100 anni di carcere per 11 persone, la maggior parte sudamericane, accusate di fare parte di una organizzazione che faceva arrivare cocaina dal Sudamerica fino a Genova, passando dalla Spagna. La pena più alta, 20 anni, è stata comminata all'uomo ritenuto il capo dell'organizzazione, Cristyan Moreno Restrepo.

Condannato anche il titolare di un money transfer del centro che, secondo l'accusa sostenuta dal pubblico ministero Marco Zocco, trasferiva in Spagna, Ecuador e Colombia, il denaro ricavato dalla vendita della droga in parte da reinvestire per altri acquisti e in parte per nasconderlo. La cocaina veniva poi smazzata a pusher africani e sudamericani e quindi rivenduta a clienti italiani o stranieri.

Secondo l'accusa l'organizzazione in pochi mesi, tra il 2012 e il 2013, avrebbe messo insieme oltre 200 mila euro. In totale erano 25 le persone imputate: per quelli non condannati in alcuni casi è scattata la prescrizione mentre altri sono stati assolti.