Dopo la notte di caos in Canneto, il Bar Gio.si resta chiuso per protesta

di Marco Innocenti

"Per rispetto dei colleghi che si sono ritrovati con le saracinesche spaccate, stasera rimaniamo chiusi"

Dopo la notte brava di qualche ragazzino, che ha deciso che per divertirsi era giusto spaccare in piena notte le saracinesche di tanti negozi di via Canneto Il Lungo, "stasera il Bar Gio.si non apre". Un semplice cartellone scritto con un pennarello ed appeso con dello scotch blu elettrico al muro fra le saracinesche. E' la forma di protesta scelta dal Bar Gio.si, appunto, per solidarietà nei confronti dei tanti colleghi che sabato mattina si sono ritrovati con le saracinesche ammaccate, spesso addirittura spaccate da qualche decina di ragazzini in vena di vandalismo da quattro soldi.

"Per colpa dei ragazzini che ieri sera [venerdì notte, ndr] hanno fatto casino e spaccato tutte le saracinesche dei commercianti e colleghi dei bar - si legge sul cartello - per rispetto il bar Gio.si questa sera rimane chiuso. Si riapre la prossima settimana e spero nella vostra collaborazione altrimenti si prenderanno altri provvedimenti nei confronti dei trasgressori. Grazie".

Un modo anche per cercare nuovamente di attirare l'attenzione su un problema sollevato tante e tante volte, tornato alla ribalta con il via libera post lockdown e la ripresa di una movida che spesso costringe centinaia di cittadini, residenti nei vicoli, a combattere contro schiamazzi e danneggiamenti ogni fine settimana e fino a notte fonda.