Diga foranea, nasce Sinalefi: l'agenzia marittima di Negri, Clavarino e Schenone che assisterà le navi e i mezzi in arrivo

di Redazione

1 min, 7 sec

Il presidente di Sinalefi Alessia Di Stefano e l'amministratore delegato Luigi Derchi gestiranno la struttura operativa guidata da Federico Cosso

Diga foranea, nasce Sinalefi: l'agenzia marittima di Negri, Clavarino e Schenone che assisterà le navi e i mezzi in arrivo

È nata una nuova impresa marittimo portuale che per due anni e mezzo sarà dedicata ad accompagnare la costruzione della nuova diga foranea di Genova. Si chiama Sinalefi, ed è partecipata al 50% dalle due holding che fanno capo alle famiglie Negri, Clavarino e Schenone. L'azienda, che si occuperà di servizi di agenzia e assistenza alle opere marittime, ha già firmato due contratti con Fincantieri Infrastructure Opere marittime e PerGenova Breakwater, il consorzio fra Fincantieri Infrastructure opere marittime, Webuild, Fincosit e Società italiana dragaggi che si è aggiudicato la gara per la progettazione e costruzione della diga. Il presidente di Sinalefi Alessia Di Stefano e l'amministratore delegato Luigi Derchi gestiranno la struttura operativa guidata da Federico Cosso.

Il lavoro dell'agenzia prevede l'assistenza a tutte le navi e i mezzi che faranno rotta su Genova per scaricare il materiale lapideo, circa 8 milioni di tonnellate, che serverà a costruire lo scanno su cui poggerà la nuova infrastruttura e svolgerà anche la funzione di hub per i porti dove si caricherà il materiale. "La complessità dell'appalto - spiega Derchi - consiste nell'operatività effettuata in rada, all'interno di un campo boe dedicato; per noi si tratta di una bella sfida in cui mettere in campo le competenze che le due realtà hanno maturato negli anni". Sinalefi si interfaccerà con la Capitaneria di porto e tutti i servizi tecnico nautici convolti durante l'approdo delle navi.