Di Fulvio: "Un momento difficile per la pallanuoto, ripartiamo con fiducia"

di Alessandro Bacci

Il giocatore azzurro: "Peccato, poteva essere un anno perfetto"

Con la riapertura delle piscine anche la pallanuoto riparte. La pandemia ha decisamente cambiato il corso della stagione. I campionati in Italia sono stati interrotti e le Olimpiadi di Tokyo rinviate di un anno. Per festeggiare il ritorno in vasca Francesco Di Fulvio, attaccante della Pro Recco si è regalato una nuova auto. Il giocatore durante il ritiro della sua nuova Wolksvagen da Piave Motori, ha raccontato le difficoltà di questo periodo: "Un bellissimo regalo, un segnale di ripresa. È stato un periodo difficile ome per tutti, per noi pallanuotisti non entrare in acqua per due mesi è un qualcosa che non abbiamo mai provato. È stato difficile, è stato difficile riniziare ma penso che al più presto arriveremo al top della forma. Una volta aperte le piscine non abbiamo perso un secondo e siamo tornati ad allenarci, sono fiducioso."

La pandemia è arrivata nel momento peggiore: "È capitata nell'anno peggiore, tra le Olimpiadi e la Final Eight organizzate qui a Recco. Diciamo che non ci poteva essere momento peggiore, speravamo che potesse andare tutto alla perfezione. Però l'ho detto dobbiamo ripartire ma sono sicuro che l'anno prossimo andrà meglio."

L'Italia partiva favorita alle Olimpiadi: "Sono anni che siamo li ai vertici della pallanuoto mondiale. Vedremo il prossimo anno, sarà un'olimpiade di Tokyo davvero competitiva."