Delitto Cella, forse trovato sangue sul motorino di Anna Lucia Cecere

di Matteo Angeli

Martedì dovrebbe avvenire un accertamento in contraddittorio per ripetere l’esame. Il reperto ematico sarà poi affidato al noto genetista Emiliano Giardina

Delitto Cella, forse trovato sangue sul motorino di Anna Lucia Cecere

Delitto Nada Cella. La polizia scientifica avrebbe individuato tracce di sangue sotto la sella del motorino  sequestrato ad Anna Lucia Cecere (nella foto), la donna accusata di aver ucciso la segretaria di Chiavari.

Negli ultini giorni sono stati effettuati gli esami del caso sul mezzo sequestrato nel garage dell'abitazione di Boves, in provincia di Cuneo, dove la donna oggi abita insieme alla famiglia.

Il motorino, secondo gli inquirenti, sarebbe lo stesso usato da Anna Lucia Cecere il giorno del ritrovamento del corpo di Nada.

Martedì dovrebbe avvenire un accertamento in contraddittorio per ripetere l’esame. Il reperto ematico sarà poi affidato al noto genetista Emiliano Giardina.

A far svoltare le indagini il lavoro certosino della criminologa barese Antonella Delfino Pesce che negli anni di studio ha rispolverato la posizione di Anna Lucia Cecere che all'epoca era già stata sospettata ma che poi stranamente era uscita dall'inchiesta.

La criminologa ha dato subito molto importanza a una telefonata anonima che torna oggi a essere particolarmente significativa L’audio con la registrazione della telefonata è stato diffuso agli organi di informazione dalla Polizia di Stato nei giorni scorsi. 

L’ho vista che era sporca - si sente nella telefonata - ha infilato tutto nel motorino. Io l’ho salutata, non m’ha guardato. Quindici giorni fa l’ho incontrata in carruggio, che andavo alla posta, non mi ha nemmeno guardata, è scivolata di là, verso sera”.