Covid, Toti: "Obbligo vaccinale? Sarebbe difficile, non possiamo costringere le persone"

di Alessandro Bacci

Il governatore della Liguria: "Il sistema del doppio Green Pass assomiglia a quel lockdown per non vaccinati di cui avevo parlato mesi fa. Ottimista per Natale"

Covid, Toti: "Obbligo vaccinale? Sarebbe difficile, non possiamo costringere le persone"

"Qualcuno parlava di obbligo vaccinale: francamente non avrei nulla in contrario, ma sarebbe difficile da mettere in pratica. Cosa facciamo con i cittadini che non vogliono vaccinarsi? Non credo sia possibile costringerli al trattamento sanitario obbligatorio. Avremmo escluso dal lavoro quella categoria che pur sbagliando molto ancora oggi è restìa a vaccinarsi. Credo che il sistema del doppio Green Pass sia in qualche modo qualcosa che assomiglia a quel lockdown per non vaccinati di cui avevo parlato mesi fa: è una misura molto drastica ma non brutale fino all'obbligo". Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti in una intervista alla radio Rtl 102.5.

Riguardo al Natale 2021 "sono moderatamente ottimista leggendo come voi i giornali: mi sembra che la variante sia preoccupante come tutte le varianti, che alla fine risponda al vaccino e in qualche modo questo ci rende tutti un po' più sicuri. Quello che mi rende ancora più sicuro è che dopo le misure prese dal governo su richiesta anche di noi governatori, nella mia regione sono addirittura raddoppiate le prime dose" - ha aggiunto Toti.

"I cittadini che evidentemente con un po' di ritardo stanno avendo un ravvedimento operoso, si stanno recando agli hub vaccinali. Le terze dosi stanno andando bene, molte persone si stanno prenotando: è una dose molto forte, come dicono gli esperti, perché amplifica la copertura delle prime due dosi in modo piuttosto largo anche da coprire pare questa nuova variante. Quindi, messo insieme tutto questo, non c'è dubbio che nei nostri ospedali ci sia più o meno il 10% dei pazienti che avevamo lo scorso anno in questo stesso periodo. Mettendo in fila tutti questi elementi direi che con un po' di prudenza, attenzione e sobrietà potremo vivere un Natale sereno".