Covid, sottosegretario Sileri: "Fondamentale vaccinarsi subito, in autunno però nessuna restrizione"

di Redazione

Per quanto riguarda la mascherina, "serve probabilmente per una popolazione più tardo adolescenziale"

Covid, sottosegretario Sileri: "Fondamentale vaccinarsi subito, in autunno però nessuna restrizione"

"È un errore attendere il vaccino aggiornato. Oggi, i vaccini, sebbene creati sul virus originario, funzionano molto bene contro la forma grave della malattia, anche contro la variante Omicron e le sue sotto-varianti. A quello dobbiamo tendere: a evitare terapia intensiva e ospedale". Così il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ai microfoni di Radio Capital sulla 4/a dose. Per il prossimo autunno "non è prevista nessuna misura restrittiva", ha aggiunto Sileri che si è espresso anche contro l'uso delle mascherine a scuola: "Penso che sotto una certa età non serva", ha detto. 

La mascherina "serve probabilmente per una popolazione più tardo adolescenziale", ha affermato Sileri, che ha rimarcato come oggi anche la popolazione più fragile si trovi in una condizione di maggiore sicurezza rispetto al passato: "Oggi i nostri anziani sono vaccinati e hanno fatto il richiamo: una circolazione nella popolazione più giovane grandi danni non dovrebbe farli", ha detto. Per il sottosegretario, inoltre, "le oscillazioni nella circolazione del virus ci saranno. Ma è una situazione non sovrapponibile a quella degli ultimi due anni e mezzo" in termini di ricoveri. Nel lungo periodo, la convivenza con Covid "significherà che ci comporteremo con questo gruppo di virus e tutte le varianti esattamente come facciamo con gli altri virus che danno l'influenza. Entrerà nell'elenco dei virus contro i quali dovremmo vaccinarci ogni anno", ha concluso Sileri.