Covid, Ricciardi: "Per salvare l'estate necessarie le mascherine al chiuso"

di Giorgia Fabiocchi

Per il consulente del ministero della Salute "la curva risalirà soprattutto a cavallo del periodo estivo, tra giugno e luglio"

Covid, Ricciardi: "Per salvare l'estate necessarie le mascherine al chiuso"

Non ci sono dubbi per Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute, sul ruolo essenziale che continua a ricoprire la mascherina: è necessaria per garantire un'estate tranquilla. Continua così a ribadire l'utilità delle mascherine al chiuso Ricciardi, almeno, spiega in un'intervista a 'Il Messaggero', fino a giugno. 

Walter Ricciardi sostiene che già a maggio ci troveremo a fronteggiare un momento delicato perché "con l'eliminazione delle mascherine anche al chiuso e la liberalizzazione dei comportanti, è probabile che una risalita dei contagi ci sarà". L'aumento delle infezioni potrebbe verificarsi nei mesi estivi turistici perchè, avverte il consulente del ministro Speranza, "se togli le mascherine a maggio ci sarà una risalita il cui picco è prevedibile proprio tra giugno e luglio"

A conferma di ciò la contagiosità si Omicron 2. "Ora il Sars-Cov-2 ha una contagiosità paragonabile a quella del morbillo e ogni persona ne contagia 15 o 16 - afferma l'esperto -. E dunque dobbiamo essere pronti a reintrodurre alcune delle restrizioni anti-covid in caso di necessità"