Condividi:


Covid19 Genova, allarme in stazione per famiglia sospetta su un regionale

di Redazione

Treno bloccato a Brignole per genitori e tre figli poi risultati negativi al tampone. Forse la segnalazione grazie alla App Immuni

Allarme nella stazione ferroviaria di Genova Brignole per una famiglia di cinque persone (non tre come trapelato in un primo momento) giunta in Liguria e che invece avrebbe dovuto sottostare, pare in Toscana, ad una quarantena di 14 giorni.

La famiglia, di origini filippine, genitori e tre figli minori, è stata segnalata a bordo di un regionale che doveva partire alle 19.36 per Milano, il convoglio è stato subito bloccato dalla polizia e sottoposto ad un'accurata igienizzazione.

Nella stazione sono accorsi i responsabili di Trenitalia e i medici del 118.

Le indagini avviate dalla Polfer hanno permesso di rintracciare i cinque passeggeri nel volgere di pochi minuti La famiglia è stata poi trasferita al pronto soccorso dell'ospedale Gaslini.

Sarebbero stati i due genitori a segnalare al 112 di essere potenzialmente a rischio per il Covid19: forse i passeggeri hanno appreso di essere stati involontariamente a contatto con soggetti positivi.

Fra per prime ipotesi trapelate quella che la famiglia sarebbe stata indicata come a rischio dall'App Immuni utilizzata per monitorare gli spostamenti dei soggetti positivi.

Da alcune indiscreziono i cinque viaggiatori sarebbero giunti a Genova dalla Toscana a bordo di un treno.

Aggiornamento delle ore 22.58: la segnalazione alla polizia ferroviaria di Genova è giunta dalla centrale operativa della Toscana. I cinque passeggeri sono stati sottoposti al tampone all'ospedale pediatrico Gaslini e sono risultati tutti negativi.