Condividi:


"Riccione in treno": biglietto rimborsato a chi soggiornerà in hotel

di Redazione

L'accordo fra Trenitalia, Comune e Federalberghi prevede il rimborso anche della tassa di soggiorno

Nell’estate post-Covid, rigorosamente italiana, Riccione è tra le mete marittime più accoglienti e attrezzate. Chi ci arriva in treno, poi, può godersi una vacanza in hotel risparmiando i costi del viaggio. Grazie all’accordo tra Trenitalia, Comune di Riccione e Federalberghi chi raggiunge la città romagnola con le Frecce e Intercity e trascorre almeno una settimana in un hotel aderente al circuito, otterrà il rimborso del biglietto di andata. Se si soggiorna per due settimane, il rimborso comprenderà anche il ritorno. In più gli ospiti della promozione “Riccione in treno” non devono neppure pagare la tassa di soggiorno prevista.