Condividi:


Coronavirus, Leu: sì alla patrimoniale sulle grandi ricchezze

di Redazione

"Un dovere pensare alle fasce deboli, aumentiamo il prelievo a chi ha grandi patrimoni"

"Il rilancio del Paese deve passare attraverso una grande operazione di equità: bisogna mettere i soldi nelle tasche degli italiani, soprattutto quelli più in difficoltà. È un dovere pensare alle fasce più deboli": così in una nota i parlamentari di Leu, il senatore Francesco Laforgia e il deputato Luca Pastorino. commentano l'ipotesi della patrimoniale sulle grandi ricchezze.

"Non deve rappresentare un tabù. Sia chiaro: non parliamo di tassare il ceto medio, che già è stato impoverito e colpito negli anni, ma di aumentare il prelievo per chi possiede, appunto, grandi patrimoni. Bisogna discuterne con gli alleati esaminando i benefici di questo provvedimento, senza pregiudizi. Ci rivolgiamo a loro per affrontare la questione con spirito costruttivo". 

"Un evento così drammatico e traumatico come l'epidemia di Coronavirus - aggiungono Laforgia e Pastorino - impone un radicale cambiamento di visione per quanto riguarda le politiche economiche e fiscali. Non è pensabile di tornare ai vecchi schemi di fronte a un contesto totalmente cambiato. Servono scelte coraggiose, capaci di guardare avanti e all'interesse del Paese. E non a quello di un singolo partito".