Coronavirus, l'allarme di Bassetti: "Nessun controllo su chi arriva da paesi a rischio"

di Marco Innocenti

"Fondamentale limitare gli ingressi da paesi stranieri per evitare focolai di ritorno"

Coronavirus, l'allarme di Bassetti: "Nessun controllo su chi arriva da paesi a rischio"

"Purtroppo a differenza di quello che è stato annunciato, non c’è nessun controllo per chi proviene da paesi a rischio Covid (secondo la lista del nostro ministero della salute) attraverso una triangolazione". Così Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell'Ospedale San Martino che, in un post su Instagram, ha detto la sua sulla strategia di contenimento del contagio in Italia e sulle misure di controllo dei cittadini stranieri che, specialmente in questo periodo estivo, stanno arrivando nel nostro paese. 

"Ieri mi è stato detto - scrive ancora Bassetti - che alcuni passeggeri provenienti dal Perù via HUB europeo nono sono stati controllati ne’ quarantenati. Controllare nuovi focolai attraverso la limitazione degli ingressi da alcuni paesi è fondamentale per evitare focolai di ritorno. Occorre fare di più con un maggior coordinamento a livello europeo".