Coronavirus, Bassetti: "Con il caldo meglio le mascherine chirurgiche rispetto alle FFP2"

di Redazione

Il consiglio dell'infettivologo dell'ospedale San Martino di Genova: "Le altre lasciamole agli operatori sanitari"

Caldo e mascherine spesso non vanno d'accordo ma i dispositivi di protezione per far fronte all'emergenza coronavirus, in alcune occasioni si rivelano ancora necessari. In un post su Facebook l'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, ha consigliato il miglior modello da indossare per limitare la "sofferenza" che si prova.

"Un interessante lavoro di Scarano pubblicato su Int J Env Res Publ Health dimostrerebbe come le migliori mascherine da usarsi in questa fase, specie ora che è comparso il caldo sono quelle chirurgiche e non le N95 (o FFP2) - afferma Bassetti  - Le N95 infatti, oltre a costare molto di più, aumentano molto la temperatura facciale, sono più scomode da usarsi e hanno minor aderenza. Per strada vedo ancora troppa gente con le N95 perché pensano siano migliori. Lasciamole agli operatori sanitari e continuiamo ad usare, quando servono, le mascherine chirurgiche."