Conte: "Anche la Gronda di Genova fra le opere sbloccate dal dl semplificazioni"

di Marco Innocenti

"Non servono sempre i commissari ma, nei casi più complessi, pensiamo si possa agire come per l'Expo o il ponte sul Polcevera"

C'è anche la Gronda fra le opere strategiche elencate dal premier Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di presentazione del decreto Semplificazioni, insieme alla "Salerno-Reggio Calabria, la Palermo-Catania-Messina, la Pescara-Roma, la Pescara-Bari, la Venezia-Trieste, la Ionica, l'ampliamento della Salaria, la Pontina". 

Il presidente del Consiglio ha poi chiarito, a proposito del ponte sul fiume Scrivia, che "invece di manutentarlo lo demoliamo e ricostruiamo". Anch'esso rientrerà quindi fra le opere che verranno sbloccate dal nuovo decreto. "Diamo poteri regolatori a tutte le stazioni appaltanti - ha poi aggiunto Conte - Non serve necessariamente un commissario per procedere velocemente ma prevediamo che in casi complessi sia possibile nominare commissari sulla scia di Expo e del Ponte Genova". Una conferma quindi che il cosiddetto Modello Genova potrebbe essere replicato anche ad altre opere di importanza strategica per lo sviluppo del paese.