Centrodestra, Toti: “Guardo con interesse alla  Federazione proposta da Salvini”

di Antonella Ginocchio

Il presidente della Liguria ai microfoni di Telenord affronta anche la vicenda Spezia, dove il sottosegretario Costa ha detto no ad un Peracchini bis: “Troveremo una sintesi”

“Guardo con favore la proposta relativa alla Federazione del centrodestra proposta dall’amico Matto Salvini: molte volte gli ho suggerito di esercitare il suo ruolo di capo della coalizione, che gli è stata conferita dagli elettori”. Lo ha detto ai microfoni di Telenord il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti il quale ha però  puntualizzato che sta “Cercando di capire meglio di cosa si tratta: una mossa tattica per stringere i bulloni di un centrodestra che deve far sentire sempre di più la sua voce nelle politiche del governo Draghi o qualcosa di più sostanziale: un predellino, un partito conservatore”. In entrambi i casi  per Toti la soluzione è una. “parliamone”.

Intanto Toti è alle prese con la nuova formazione politica “Coraggio Italia”. “Se la nuova associazione proseguirà, Cambiamo confluirà al suo interno”, ha puntualizzato il presidente che si è poi soffermato sulla situaizne nel Comune della Spezia, dove il sottosegretario Andrea Costa, leader di Liguria Popolare, ha già detto no alla ricandidatura del sindaco uscente, Pier Luigi Peracchini.Costa ha ccusato il sindaco di aver escluso Liguria Popolare dall’azione di governo ed ha dato la sua disponibilità a candidarsi alla carica di primo cittaidno, qualora gli venisse chiesto. Costa, in vista delle amministrative di primavera ha detto un secco no ad un Peracchini bis. 

"Troveremo una sintesi”, ha ribadito Toti, sototlineando però che è scontata la ricandidatura di un sindaco “che sta facendo molto bene in questo difficile momento di  ripartenza"