Condividi:


Cavo, Camera di Commercio: "Terzo Valico necessario per collegarsi con l'area più ricca d'Italia"

di Redazione

Evitare che la Liguria diventi un'isola: il trasporto su ferro da e verso il nord è il modello vincente

Turismo bloccato, infrastrutture necessarie, Terzo Valico: sono alcuni dei temi caldi del libro bianco della Camera di Commercio composto da 12 tasselli - 12 opere infrastrutturali - da completare per evitare che la Liguria diventi "un'isola". 

"La Liguria sta vivendo un secondo rinascimento del turismo e contiene il più importante porto del Mediterraneo. Nel libro bianco della Camera di Commercio abbiamo esposto come andrebbero a impattare nel sistema economico ligure le 12 infrastrutture necessarie per ripartire. Così come abbiamo avuto un ritorno agli anni Cinquanta con la costruzione dell'Autosole in pochi anni, vorremmo in poco tempo avere gli effetti benefici di queste infrastrutture per una maggiore competitività nel turismo internazionale", spiega Alessandro Cavo, rappresentante del turismo nella giunta della Camera di Commercio di Genova, davanti alle telecamere di Telenord.

"Il Terzo Valico? Avevo 12 anni la prima volta che ne ho sentito parlare, era il tempo dei primi studi. Ma di questa opera si parlava da quasi un secolo. Sono originario di Voltaggio, nel mio paese molti hanno una primissima copia del primo progetto. In Confcommercio, quando sono entrato, sono stato convinto da un modello di sviluppo che passa attraverso il Terzo Valico", ricorda Cavo.

"Il modello è far sì che Genova possa essere innervata in un mondo più ampio. Genova ha sempre voluto trovare nuova terra e nuove opportunità nel mare, ma è venuto il tempo di trovare nuvoe opportunità anche alle spalle. Un corridoio che possa far sì che le persone raggiungano Genova dal nord e i genovesi possano collegarsi con l'aera più ricca d'Italia. Stesso discorso vale per le merci, implementando il trasporto su ferro. Qeusto modello è per noi estremamente vincente".

"Sogniamo un mondo in cui una persona a Milano possa decidere alle 5 di prendere un aperitivo a Boccadasse e arrivare con il treno in breve tempo, raggiungendo la riviera ligure e tornando a Milano in serata. Oppure pensare di venire a vivere qua e lavorare a Milano o viceversa", conclude Cavo.