Condividi:


Casarza Ligure, notte d'ansia per vasto incendio sulle colline

di Michele Varì

Aggiornanento ore 7: fiamme sotto controllo ma fronte ancora ampio. Richiesto l'intervento di un elicottero.

Sarà una notte d'ansia per gli abitanti di Casarza Ligure e del Tigullio per un vasto incendio che sta bruciando da metà pomeriggio le colline in zona Valle Scura: a causa del fumo la polizia stradale ha chiuso dalle 19 una corsia della A12 in direzione di Livorno, fra i caselli di Sestri Levante e Deiva Marina.

Il timore è che il fuoco possa estendersi verso la fitta vegetazione del passo del Passo del Bracco e minacciare alcuni campeggi.

Una anziana ospite di una struttura della zona ha telefonato ai vigili del fuoco per chiedere se non fosse più prudente lasciare un campeggio dove è ospite con il nipote: ma allo stato attuale (quando sono passti 35 minuti dopo la mezzanotte fra venerdì e sabato), dalla centrale dei vigili del fuoco di Genova che coordina gli interventi della tre squadre di pompieri partite anche da Chiavari ed impegnate con alcune squadre di pompieri, riferiscono che non ci sono pericoli per le strutture dei villeggianti e neppure per le abitazioni di Casarza e dintorni.

La protezione civile della Regione Liguria prima della mezzanotte ha diramato un comunicato in cui fa il punto della situazone e garantisce un monitoraggio costante dell'evolversi del rogo.

Come per una beffa proprio proprio pochi minuti prima che divampasse il rogo l'assessore della regione Liguria Stefano Mai con delega agli incendi aveva diramato un comunicato in cui sottolineava come nel 2019, rispetto al periodo 2012-2017, erano stati registrati una riduzione del 50% degli incendi e degli ettari bruciati della regione".

Le indagini per scoprire le cause del rogo di Casarza sono state avviate dalla guardia forestale dei carabinieri: la prima ipotesi è un gesto doloso o colposo, forse il fuoco è divampato durante un incendio appiccato per bruciare sterpaglie.

 

Aggiornamento ore 7, il fronte di fuoco è ancora ampio, ma lontano dalle abitazioni. I vigili del fuoco hanno richiesto l'intervento di un elicottero. L'assenza di forte vento sta contribuendo al contenimento del rogo, divampato in via De Gasperi in prossimità di una bretella che dalla parte alta di Casarza conduce verso il passo del Bracco.