Bordighera, capretta gettata viva in un cassonetto: salvata ma abbattuta

di Alessandro Bacci

Due persone hanno sentito dei lamenti provenire dal bidone dell'immondizia. I colpevoli hanno strappato il chip identificativo

Bordighera, capretta gettata viva in un cassonetto: salvata ma abbattuta

Una capretta è stata gettata viva in un cassonetto dei rifiuti di frazione Borghetto, a Bordighera. Sono stati due passanti, che portavano in giro il cane, a trovarla, verso le 21 di ieri, e ad allertare i soccorsi. A quanto si apprende, avrebbero sentito dei lamenti provenire da un cassonetto. Subito pensavano che potesse trattarsi di un cinghiale, visto che in zona se ne avvistano frequentemente, ma quando sono andati a verificare, alzando alcuni sacchetti dei rifiuti, hanno notato l'animale.

A quel punto hanno chiamato i carabinieri e il servizio veterinario. Successivamente l'animale è stato portato in una clinica di Arma di Taggia. Ignoti hanno strappato il chip identificativo dell'animale dall'orecchio. Indagini sono in corso per ricostruire la vicenda e risalire ai colpevoli.

i veterinari hanno deciso di abbatterla per via delle pregresse condizioni di salute. I carabinieri stanno indagando per risalire agli autori dell'accaduto, ma non si esclude che si tratti dello stesso proprietario, il quale potrebbe aver deciso di sbarazzarsi dell'animale proprio perché gravemente malato.