Bogliasco, ufficiale il rinvio dell'inizio della scuola al 24 settembre

di Redazione

Il provvedimento è "esclusivamente di origine igienico-sanitaria", la scuola dell'infanzia aprirà regolarmente il 14

Il comune di Bogliasco ha ufficializzato con un'ordinanza dell'8 settembre il rinvio al 24 settembre dell'avvio dell'anno scolastico per i bambini della scuola primaria e per i ragazzi della secondaria di primo grado. La decisione già anticipata da Telenord, è presa di concerto con il dirigente scolastico e si rifà ai poteri dei sindaci sulle decisioni in fatto di tutela della salute pubblica e dell'igiene nei luoghi di lavoro. Il provvedimento è "esclusivamente di origine igienico-sanitaria, finalizzato ad osservare in modo pedissequo le norme anticovid che impongono ripetute sanificazioni nei passaggi delle strutture da un utilizzatore all'altro soprattutto in presenza di un'utenza sensibile quale quella dei bambini", spiega l'amministrazione, precisando di ritenere "rischioso e dispendioso aprire la scuola già pulita e igienizzata e richiuderla dopo soli cinque giorni per la tornata elettorale che, sempre a rigore delle norme Covid, richiede complesse operazioni di sanificazione".

La scuola dell'infanzia invece, non essendo sede di seggio, il 14 settembre potrà aprire le porte, viene chiarito. Negli ultimi giorni in Liguria hanno rinviato la ripresa dell'attività scolastica dal 14 al 24 settembre anche Bordighera, Vallecrosia, Ospedaletti, Soldano e San Biagio della Cima nell'imperiese e, nel savonese, Albenga. A Genova gli istituti Novaro e Perasso hanno annunciato uno slittamento che dovrebbe venire ufficializzato domani. Mentre i dirigenti degli istituti scolastici del comune e della provincia della Spezia hanno segnalato criticità per la riapertura il 14 settembre e pur auspicando di poter riaprire nei tempi stabiliti hanno chiesto una valutazione "scrupolosa e condivisa" alle autorità istituzionali competenti.