Ballottaggio Savona, svolta nel centrodestra: liste Aschei e Costa appoggiano Schirru

di Edoardo Cozza

Per "Andare Oltre" di Luca Aschei sarà apparentamento; "Liguria Popolare", che fa capo al sottosegretario alla salute, un semplice endorsement

Ballottaggio Savona, svolta nel centrodestra: liste Aschei e Costa appoggiano Schirru

È stato sottoscritto sabato mattina l’apparentamento fra il candidato sindaco di Savona Angelo Schirru e la lista Andare Oltre di Luca Aschei, in vista del ballottaggio che si terrà domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

“Ci siamo visti e abbiamo trovato l’intesa in poco tempo – commenta Angelo Schirru – Un accordo che non è basato su promesse di poltrone o assessorati: non mi è stato chiesto da Luca Aschei, né avrei dato il benestare perché ho basato tutta la mia campagna elettorale sui programmi e le idee, e non su spartizioni tipiche di un vecchio modo di fare politica. Di Aschei, e di tutta la sua lista, mi ha colpito l’entusiasmo e la voglia di fare bene per Savona, di darle il futuro che si merita. Su questo, e sulla condivisione del programma, in particolare per quanto riguarda la promozione turistica e della città nel suo insieme, ci siamo trovati. Approfitto di questa occasione proprio per fare chiarezza sulla futura giunta. Dopo il voto del primo turno ho detto che, in caso di vittoria al ballottaggio, il mio vicesindaco sarà Pietro Santi: questo sulla base delle sue competenze e del risultato elettorale, che in democrazia non si può non tenere in considerazione. Non mi sono sbilanciato, né lo farò nei prossimi giorni, su altre persone che faranno parte della mia squadra. In questo momento tutte le mie energie sono rivolte al ballottaggio e a convincere i savonesi che non si sono recati a votare al primo turno a non lasciare che siano gli altri a scegliere al posto loro”.

“Nel programma di Angelo Schirru – aggiunge Luca Aschei – ci sono punti convergenti per lo sviluppo del turismo nella nostra città e sulla comunicazione di Savona che deve farsi conoscere per attrarre investitori, visitatori e nuovi cittadini e creare un volano positivo per l’economia locale. Questa è la tematica che abbiamo messo al centro della nostra campagna elettorale e sulla quale adesso ci impegneremo in favore di Angelo Schirru, che la reputa della massima importanza tanto quanto noi.  Per le affinità esistenti nel programma e di intenzioni abbiamo dato vita ad un’unione per una prosecuzione di un percorso di risanamento solo all’inizio e che non vorremmo si perdesse”.

Non ci sarà apparentamento, almeno al momento, tra la coalizione di Schirru e 'Liguria Popolare', la lista che prentava come candidato Francesco Versace e che fa capo al sottosegretario alla salute Andrea Costa: "A nome di Liguria Popolare, ringrazio Lega e Fratelli d'Italia, e i rispettivi coordinatori regionali in Liguria Edoardo Rixi e Matteo Rosso, per le parole di stima che dimostrano attenzione e sensibilità nei confronti del progetto di Savona Popolare. Confermo che ad oggi nessuno ci ha manifestato la volontà di fare apparentamenti, nei confronti dei quali saremmo stati d'accordo a sostegno di Schirru. Premesso questo, appoggeremo il candidato sindaco Angelo Schirru perché, tra le proposte ancora in campo, risulta essere la più credibile e appropriata per il futuro di Savona" ha dichiarato Andrea Costa.