Condividi:


Straordinario Ballo del Doge, l'incasso in beneficenza

di Giulia Cassini

Tantissimi partecipanti, danze e sorprese nella festa a ritroso nel tempo

Grande successo per la seconda edizione del Gran Ballo in Maschera a Palazzo Ducale dedicato alla figura del Doge. Oltre 100 ballerini, vestiti accurati, maschere storiche o misteriose hanno ricreato l'atmosfera dell'epoca e tanto divertiento nella serata del 15 febbraio tra  saltimbanchi, mimi, valzer viennesi, danze del Carnet e una magnifica Polonaise.

Un modo di riportare allo spirito originario del Salone del Gran Consiglio, ricordando la vocazione del luogo, come hanno sottolineato tra le autorità presenti gli assessori comunali Paola Bordilli e Laura Gaggero. Tutto è iniziato in un bagno di folla alle 17:30 in piazza Matteotti con la sfilata preceduta dalla carrozza storica con a bordo il Doge e la consorte poi alle 19 l'ingresso trionfale a Palazzo su dolci note di intrattenimento e tanta luce.

"Genova come Venezia- ha detto Livia Ghizzoni della Compagnia Italiana di Teatro e Danza- non abbiamo nulla da invidiare, in più è un evento charity. L'incasso sarà devoluto alla Gigi Ghirotti". Tra le partecipanti eleganti e stilose molte hanno segnalato ad esempio la maschera e il costume di Laura Pirola, ma il livello altissimo di tutti i danzatori e del loro abbigliamento non consente di attribuire marcate preferenze.