Condividi:


Autostrade nel caos in Liguria, code sull'intera rete. Tanti turisti in arrivo

di Redazione

Aspi: "Chiediamo scusa e comprensione". Venerdì sera da incubo, disagi anche in città a Genova

Aumenta il traffico sulle autostrade della Liguria con i conseguenti disagi a causa dei numerosi cantieri aperti per mettere il sicurezza la rete. Oltre al traffico tradizionale, sulla rete autostradale ligure stanno viaggiando anche turisti provenienti da Lombardia e Piemonte che si stanno recando sulle Riviere. La situazione peggiore è in A26 con sette chilometri di coda tra Masone e Pra' in direzione Genova. Quattro i chilometri di coda in A7, direzione sud, mentre in A12 si registrano quattro chilometri di coda tra Nervi e Recco.

Nei giorni scorsi l'Ad di Autostrade, Tomasi, aveva annunciato lavori 24 ore su 24, potenziando il numero degli addetti (ora sono 800), per eliminare i disagi entro la fine di giugno e sgravi sui pedaggi per andare incontro ai viaggiatori. Per fronteggiare una possibile emergenza, i cinque caselli di Genova sono presidiati dalla polizia locale e dalla stradale. In campo anche la protezione civile che assisterà i viaggiatori in caso di maxi incolonnamenti. "Siamo consapevoli che la presenza dei cantieri potrà portare disagi agli automobilisti e ai cittadini liguri, a cui chiediamo scusa e comprensione per la difficoltà di viaggiare in questi giorni". Lo afferma Mirko Nanni, direttore di tronco di Genova di Aspi.