Autostrade, Briatore attacca, l'amministratore delegato Tomasi replica: "Venga in cantiere con noi"

di Redazione

Lo sfogo dell'imprenditore, rimasto imbottigliato sulla A10. "Questa situazione è gestita da gente incapace". La replica: "Pronti per lei caschetto, giubbotto e scarpe"

Autostrade, Briatore attacca, l'amministratore delegato Tomasi replica: "Venga in cantiere con noi"

"Da 40 minuti siamo bloccati in autostrada vicino a Savona. E' uno scandalo. Sono due anni e mezzo che va avanti questa situazione. Se qualcuno stesse male, qui muore".

Lo sfogo su Instagram di Flavio Briatore imbottigliato in A10 (Genova - Ventimiglia) non poteva passare inosservato.

"Allora io mi chiedo - continua l'imprenditore - perché l'amministratore delegato di Autostrade, Tomasi,non si prende una bella macchina con autista, insieme all'ex banchiere Giuliano Mari, presidente di Autostrade e tutti e due si fanno un bel giro sulle autostrade? Così capiscono che c… stanno gestendo. Io quando ho un problema in azienda ci metto le mani dentro, e loro? Questa situazione è gestita da gente incapace: non puoi tenere le persone in fila 6 ore e fare pagare anche il biglietto: è una follia. Tomasi e Mari si facciano un bel giro e così vedono come gestiscono questa situazione: è uno scadalo. Non è possibile chiudere tutto, devono chiudere in base all'avanzamento dei lavori. Vengano in auto a vedere, la benzina gliela paga io".

La replica di Roberto Tomasi, amministratore delegato di Autostrade, non si è fatta attendere: "Gentile Briatore. Mi creda, non è facile fare una valutazione sull'andamento dei lavori autostradali stando seduti in automobile, senza sapere cosa realmente accade nei nostri cantieri. La attendiamo per visitarli insieme: siamo aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, scelga Lei ora e giorno. Per Lei abbiamo già predisposto caschetto, giubbotto e scarpe antinfortunistiche. La benzina, se vuole, gliela paghiamo noi. Saremo lì ad accoglierla. Cordiali saluti, Roberto Tomasi".