Condividi:


Autostrade, da venerdì spariscono i cantieri in A12 e A26

di Redazione

Il viceministro Morelli: "Necessario avere un cronoprogramma chiaro"

Dopo il caos sulla rete autostradale ligure dei giorni scorsi domani si svolgerà il vertice tra Aspi e Regione Liguria. La richiesta del presidente Giovanni Toti è di sospendere con un mese di anticipo tutti i lavori che possono essere fermati. 

“Non permetteremo che i liguri e chi vuole venire a visitare la nostra terra vadano incontro a un’estate come la scorsa, dopo un anno già tanto difficile. Questa deve essere la stagione della ripartenza e così la Liguria non riparte”, spiega il presidente di Regione Liguria.

Lo scorso fine settimana si sono registrati più di trenta chilometri di coda complessivi sulle autostrade A7, A10, A12 e A26. Sull’A12, la Genova - Rosignano, l’incolonnamento da Chiavari verso il capoluogo ha raggiunto un nuovo record arrivando a 14 km. Un disastro per lavoratori e turisti che non deve ripetersi. Per questo motivo Autostrade ha avviato un piano di alleggerimento che prevede lo stop dei lavori già nel pomeriggio di venerdì 7 maggio fino alla 6 di lunedì 10. La direzione di tronco fa sapere che verranno garantite due corsie di marcia per ogni direzione di traffico prevalente. La programmazione dei successivi fine settimana sarà di nuovo oggetto di un approfondimento mercoledì 5 maggio al tavolo convocato da Regione Liguria con tutte le concessionarie.

Una richiesta di chiarezza sui lavori che nei giorni scorsi è arrivata anche dal Governo:

“Ho chiesto ai gestori e ai concessionari di avere un quadro chiaro per quanto riguarda le manutenzioni - spiega il viceministro alle infrastrutture Alessandro Morelli - Se dal punto di vista tecnico si riscontrano alcune necessità deve esserci una risposta dal punto di vista della sicurezza ma è altrettanto importante avere un cronoprogramma chiaro”.