Condividi:


Atti osceni sui treni genovesi, trovato il maniaco dei regionali

di Redazione

Il 59enne senza fissa dimora è stato denunciato dopo un mese di indagini e due denunce

Al termine di un’attività investigativa svolta dalla Squadra Giudiziaria del Compatimento Polfer di Genova, un 59enne italiano senza fissa dimora è stato denunciato per aver recentemente compiuto, in due distinte occasioni, atti osceni a bordo di due treni regionali che quotidianamente circolano nel capoluogo genovese.
 
Gli accertamenti sono scaturiti dalla segnalazione di una viaggiatrice che nello scorso mese di ottobre aveva denunciato di essere stata avvicinata a bordo di un treno regionale diretto a levante da un uomo che improvvisamente le si era posto dinanzi denudandosi in atteggiamenti inequivocabili. Dopo soli pochi giorni, sulla stessa tratta, nei pressi del capoluogo, l’uomo ha ripetuto la stessa scena nei confronti di un’altra donna. Grazie alle registrazioni delle immagini dell’impianto di videosorveglianza in funzione sui due convogli è stato possibile individuare il responsabile di entrambi gli episodi.