Arquata, inaugurato il centro civico "Giulio Regeni" grazie alla solidarietà del Tigullio

di Marco Garibaldi

Il centro è stato costruito grazie alla cordata di solidarietà formata da enti e associazioni del Levante ligure che ha raccolto 160mila euro

Arquata, inaugurato il centro civico "Giulio Regeni" grazie alla solidarietà del Tigullio

È stato inaugurato domenica scorsa ad Arquata del Tronto il centro civico intitolato a Giulio Regeni. 

Tra i presenti il sindaco di Arquata del Tronto, Michele Franchi e una delegazione di amministratori del Levante, della Protezione civile, Arci oltre a rappresentanti dell’associazione “Verità e giustizia: il Tigullio per i diritti”,onlus nata per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tragica fine del giovane ricercatore friulano sequestrato, torturato e ucciso in Egitto pochi mesi prima, tra il 25 gennaio e il 3 febbraio 2016.

Il centro è stato dunque costruito grazie alla cordata di solidarietà formata da enti e associazioni del Levante ligure che ha raccolto 160mila euro.

"Essere riusciti a portare a termine questo progetto, condiviso da tutto il Levante ligure, è per noi motivo di grande gioia – dice Andrea Lavarello, presidente di “Verità e giustizia: Il Tigullio per i diritti” – . E lo è ancora di più sapere che questa struttura polifunzionale, uno dei primi atti della ricostruzione del paese, viene intitolata alla memoria di Giulio. È stato un cammino lungo e faticoso, ma ne è valsa la pena: è la dimostrazione che passione civile e impegno rendono tutto possibile".