Anziani e malati, lui ammazza la moglie e tenta di uccidersi, arrestato

di Michele Varì

Tragedia della disperazione in via Piombelli a Rivarolo: la donna, da tempo allettata, strangolata con un foulard

Uxoricidio a Rivarolo: un anziano di 88 anni, Aurelio Ottaviani, ha ucciso la moglie di 87 anni, Elisabetta Ugulini, strangolandola con panno, forse un  foulard, poi ha tentato di togliersi la vita allo stesso modo e cercando di lasciarsi  cadere dalla finestra. Ma non ce l'ha fatta ed è stato arrestato per omicidio e poi ricoverato in psichiatria all'ospedale San Martino.
La tragedia oggi pomeriggio, in via Piombelli: a lanciare l'allarme uno dei figli della coppia, una donna sessantenne che, rientrata in casa dopo un'ora di assenza, ha trovato la mamma cadavere e il papà in stato confusionale.

L'uomo piangendo ha spiegato di averlo fatto perchè stufo di soffrire e vedere soffrire la moglie, allettata, con cui era sposato da oltre sessant'anni: "Mi dispiace, l'amavo, l'ho fatto perchè noi ormai siamo solo un peso per voi figli" ha detto in lacrime l'uomo.

Nell'abitazione sono poi giunti altri famigliari, un altro figlio, nipoti, tutti, pur distrutti da quanto accaduto, hanno compreso il dramma del congiunto e lo hanno confortato con grande affetto. Scene di grande emozione e amore anche in un contesto di un terribile omicidio.

Le indagini per ricostruire quanto accaduto sono state avviate dai poliziotti delle volanti e poi dai detective della squadra mobile diretti dal dirigente Stefano Signoretti.

Intervenuti anche il magistrato di turno Valentina Grosso, che coordina le indagini, e il medico legale di turno, che ha svolto la prima ispezione sul cadavere della donna e sul corpo dell'uxoricida.