Genova, con "Anthology" il primo atto del Festival dell'Acquedotto

di Redazione

Antonio Ornano protagonista per il primo spettacolo del prefestival giovedì 23 luglio a Villa Bombrini

Genova, con "Anthology" il primo atto del Festival dell'Acquedotto

Giovedì 23 luglio, alle ore 21.30 andrà in scena il primo atto del Festival Teatrale dell’Acquedotto, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione; nella splendida cornice di Villa Bombrini, infatti, arriva il primo spettacolo del prefestival: sul palco Antonio Ornano, con il suo "Anthology", per la regia di Davide Balbi.

Una rappresentazione che vuole essere una festa e un modo di segnare “un primo bilancio della mia carriera da comico, riassumendo quello che sono stato in questi anni, dalle prime esperienze a Zelig agli spettacoli da monologhista fatti a teatro negli ultimi anni. - scrive Ornano - Un racconto di vita profondamente segnato da figure evocate in scena tra le quali spicca una donna vincente e prevaricatrice, la mia “crostatina”, che altri non è se non la mia dolce meta”̀.

E come se non bastasse durante il racconto di questa vita condensata sul palcoscenico, ci sarà spazio per assaggiare “le fragilità e le inadeguatezze di un uomo alle prese con le sue schizofrenie, comprese le mie difficoltà a rapportarmi con il razzismo e il bullismo, come comico e soprattutto come padre di un bimbo biologico biondo platino e di una bimba di colore adottata in Etiopia. E alla fine, forse per trovare l'"artefice" di queste fragilità, si parla e si ride anche del ricordo di una madre. La mia, come avrete intuito”.

Il prefestival ha in calendario altri due appuntamenti: il 29 luglio sarà la volta di “Che fine ha fatto Betty Boop”, di e con Andrea Benfante e Anna Giarrocco, e il 12 agosto “Dentro di me non abita nessuno” di e con Alessia Magrì e Giancarlo Mariottini, una produzione del Teatro dell’Ortica.

Anthology
di Antonio Ornano, Simone Repetto, Carlo Turati, e Matteo Monforte Regia di Davide Balbi.

Villa Bombrini - Giovedì 23 luglio ore 21,30
Ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria scrivendo a organizzazione@teatrortica.it (la prenotazione sarà ritenuta valida previa conferma dell'organizzazione in base ai posti disponibili).