Solo piccoli movimenti per la Ever Given: il Canale di Suez resta bloccato

di Edoardo Cozza

Alcune navi potrebbero decidere di circumnavigare l'Africa dal Capo di Buona Speranza, con ritardi stimati in almeno una settimana

Solo piccoli movimenti per la Ever Given: il Canale di Suez resta bloccato

È ancora bloccato il transito nel canale di Suez, dopo l'ingorgo creato dal cargo di 400 metri di lunghezza Ever Given, intraversatosi nella mattinata di martedì a causa di una tempesta di sabbia che ha causato scarsa visibilità e problemi alla navigazione, come affermato dall'Autorità del Canale di Suez in una dichiarazione di mercoledì.

Otto i rimorchiatori che stanno tentando di porre rimedio alla complicata situazione: i dati dei gps registrati fin qui, però, segnalano movimenti minimi dell'enorme portacontainer, ancora intraversata nello stretto passaggio. 

L'ingorgo marittimo è uno dei peggiori degli ultimi anni: diverse dozzine di navi portacontainer, portarinfuse e petroliere hanno dovuto fare marcia indietro verso le due estremità del canale: secondo alcuni esperti di navigazione, se il blocco non verrà rimosso in tempi abbastanza rapidi, alcune compagnie marittime potrebbero essere costrette a deviare le loro imbarcazioni e a viaggiare circumnavigando l'Africa, con ritardi stimati nell'ordine di una settimana.

Il presidente dell'Autorità del Canale di Suez ha dichiarato che gli sforzi continueranno per cercare di rimuovere la Ever Given dalla posizione di stallo nel più breve tempo possibile.