Albenga, venduti 20 mila biglietti per il Jova Beach Party

di Redazione

L'appuntamento è fissato per domenica 17 luglio presso l'Ippodromo dei Fiori. Annunciato un ospite a sorpresa, possibile la presenza di Gianni Morandi

Albenga, venduti 20 mila biglietti per il Jova Beach Party

Sono 20 mila i biglietti venduti per il Jova Beach Party di Villanova d'Albenga (Savona) in programma domenica 17 luglio presso l'Ippodromo dei Fiori. Questa mattina è stata annunciata la presenza di un ospite la cui identità rimane sconosciuta: "Un super ospite a sorpresa che non potete nemmeno immaginare" si è limitato a dire Maurizio Salvadori, agente di Jovanotti e produttore del tour. Possibile anche la presenza di Gianni Morandi: "È venuto a parecchie tappe, sta bene con noi. Chissà, potrebbe esserci". Jovanotti arriverà in Riviera domani, sabato 16 luglio ndr. Domenica l'apertura dei cancelli avverrà tra le 13.30 e le 14: il cantante sarà sempre presente, con interventi continui insieme agli ospiti. Il suo concerto vero è proprio inizierà tra le 20 e le 20.30 e terminerà intorno alle 23.30. "Quando abbiamo ipotizzato il calendario di Jova Beach Party 2022 l'ipotesi di Albenga e della Liguria è sempre stata sul tavolo - racconta Salvadori - Il calendario lo propongo io e qui c'erano delle incertezze legate alla mancanza di spiaggia. Questa è l'unica eccezione del tour, a parte la tappa in montagna e quella conclusiva a Milano. Villanova è una data unica nel suo genere e Jova è il primo che ha spinto per farla".

Questo progetto "nasce da un'idea del mio predecessore Giorgio Cangiano - ricorda il sindaco di Albenga Riccardo Tomatis - che scrisse una lettera a Jovanotti chiedendogli di fare un concerto ad Albenga, dove Lorenzo ha fatto il militare. Credo, a memoria, che si tratti dell'evento più grosso che la Liguria abbia mai visto: non ricordo altri eventi con 20mila spettatori. E tutto questo porterà ricadute positive sull'intero territorio". Nel frattempo all'ippodromo proseguono i lavori per l'allestimento del palco (la struttura ha torri alte circa 18 metri) e il riempimento del fossato che separa la pista di trotto da quella di galoppo. All'interno della struttura sarà allestito un vero e proprio ospedale da campo e saranno presenti 20 operatori con defibrillatore. Oltre un centinaio di volontari, invece, si occuperanno di gestire flussi e deflussi del pubblico.