Albenga, rapina una farmacia e fugge: bloccato da un gruppo di immigrati

di Redazione

L'uomo arrestato dai carabinieri: "L'ho fatto per bisogno"

Albenga, rapina una farmacia e fugge: bloccato da un gruppo di immigrati

Rapina una farmacia con il coltello in mano ma quando esce viene bloccato da alcuni immigrati che lo consegnano ai carabinieri. E' successo ieri sera a Albenga, Verso le 19,30 è arrivata la chiamata alla centrale operativa ha inviato sul posto la radiomobile più altre 2 pattuglie. I militari hanno visto alcuni cittadini extracomunitari che trattenevano un uomo, poi rivelatosi l'autore della rapina.

L'arrestato ha subito confessato di aver dovuto rapinare la farmacia (oltre 700 euro il bottino) per necessità economiche. L'uomo, 31 anni originario di Battipaglia, non ha opposto resistenza ai carabinieri che l'hanno disarmato e trasferito in carcere. L'accusa è di rapina aggravata dall'uso di un'arma.

L'uomo, pluripregiudicato e tossicodipendente, aveva preso di mira la farmacia San Michele, in pieno centro storico. All'arrivo dei militari non ha opposto resistenza e si è lasciato disarmare. Le indagini sulla presenza di eventuali complici proseguono ma secondo quanto appreso appare probabile che l'uomo abbia agito da solo. Il bottino, circa 700 euro, era nascosto negli indumenti. Ora si trova nel carcere di Sanremo. La stessa farmacia era stata presa di mira da altri malviventi negli ultimi mesi ma, grazie all'impianto di videosorveglianza in alta risoluzione, tutti i rapinatori finora sono stati individuati e arrestato.